Superbonus, in arrivo deroghe alle distanze e varianti semplificate

21/07/2021 – Con il disegno di legge “Semplificazioni”, il Superbonus cambia veste e cerca di alleggerire ulteriormente le procedure per stimolare l’...

Ultimo aggiornamento:21/07/2021 14:01:38

21/07/2021 – Con il disegno di legge “Semplificazioni”, il Superbonus cambia veste e cerca di alleggerire ulteriormente le procedure per stimolare l’avvio dei lavori di riqualificazione energetica e messa in sicurezza antisismica. Il testo, dopo l'approvazione di un pacchetto di emendamenti in Commissione Affari Costituzionali e Ambiente della Camera, è atteso oggi in Aula per la fiducia.

Le misure si aggiungeranno a quelle già contenute nel Decreto Legge e, secondo il Senatore Gianni Pietro Girotto, rappresentano un miglioramento della normativa in vigore.
 

Superbonus, distanze minime e altezze massime

La bozza che sta per approdare in Aula prevede che gli interventi di dimensionamento del cappotto termico e del cordolo sismico non concorrono al conteggio della distanza e dell’altezza, in deroga alle distanze minime riportate all’articolo 873 del codice civile.
 


Superbonus: CILA, edilizia libera e varianti

Gli interventi agevolati con il Superbonus, ad eccezione delle demolizioni e ricostruzioni, saranno considerati manutenzione straordinaria, ed eseguiti mediante Comunicazione di inizio lavori asseverata (CILA), anche se realizzati sulle parti strutturali e i prospetti degli edifici. Il ddl introduce una specifica alla formulazione più generica del Decreto Legge. Di conseguenza, spiega Girotto, anche per questi interventi non sarà necessario lo stato legittimo degli immobili.
 
Per le opere classificate come “attività di edilizia libera” ai sensi del Testo Unico dell’edilizia (Dpr 380/2001), sarà sufficiente la descrizione dell’intervento nella CILA. Questo, spiega Girotto, semplificherà l'installazione di caldaie e finestre.

Le eventuali varianti in corso d’opera saranno comunicate a fine lavori e costituiranno una integrazione della CILA presentata.
 

Superbonus e violazioni formali

La bozza stabilisce che “le violazioni meramente formali che non arrecano pregiudizio all’esercizio delle azioni di controllo non comportano la decadenza delle agevolazioni fiscali limitatamente alla irregolarita` od omissione riscontrata. Nel caso in cui le violazioni riscontrate nell’ambito dei controlli da parte delle autorita` competenti siano rilevanti ai fini dell’erogazione degli incentivi, la decadenza dal beneficio si applica limitatamente al singolo intervento oggetto di irregolarita` od omissione”.
 


Sismabonus acquisto, vendita entro 30 mesi

Nel sismabonus acquisto, sale da 18 a 30 mesi il termine entro cui le imprese di costruzione devono vendere gli immobili realizzati a seguito della demolizione e ricostruzione dell’edificio in chiave antisismica.
 

Superbonus e acquisto immobili efficienti

Chi acquista immobili che saranno sottoposti ad uno o più interventi di riqualificazione energetica, incentivati con il Superbonus, avrà a disposizione 30 mesi dalla stipula dell’atto di compravendita per il trasferimento della residenza.
 

Fotovoltaico nei centri storici

Come riportato sulla pagina Facebook dell'on. Riccardo Fraccaro, nei centri storici, nelle Zone A individuate dai Comuni dopo il 1968, si potranno installare sui tetti pannelli fotovoltaici integrati e non riflettenti.
 

Adblock test (Why?)

Continua a leggere su Edilportale