Fame e incuria: così è morto in uno zoo della Francia Jacob, il rinoceronte nero

Da 12 anni viveva in uno spazio che non era adatto a lui. E, alla fine, Jacob, un rinoceronte nero di 28 anni, ospite nello zoo di Pont-Scorff, piccol...

Ultimo aggiornamento:12/02/2020 11:33:54

Da 12 anni viveva in uno spazio che non era adatto a lui. E, alla fine, Jacob, un rinoceronte nero di 28 anni, ospite nello zoo di Pont-Scorff, piccolo comune della Bretagna, è morto di fame e di stanchezza. La notizia della morte dell'animale risale al 31 dicembre scorso ed è stata diffusa su Facebook dall'associazione animalista Rewild, che nei giorni scorsi ha anche comunicato i risultati dell'autopsia, scatenando le reazioni della Rete. Stando ai veterinari Jacob era tenuto in spazi troppo stretti, nonostante per natura percorrerebbe 25 chilometri al giorno a una velocità che può raggiungere i 50 chilometri orari.

Inoltre, essendo un esemplare di una specie abituata al caldo dell'Africa, Jacob ha subito il freddo, oltre alla solitudine: aveva, infatti, una compagna, che però è morta 10 anni fa per una polmonite e infezioni. Ma i risultati medici hanno anche evidenziato che Jacob aveva delle lesioni all'interno della bocca e gravi problemi dentali, che non gli consentivano di nutrirsi in modo adeguato.

Nonostante fosse ancora giovane (i rinoceronti vivono in media 50 anni), stando ai referti e a quanto riferito dall'associazione, che per salvare gli animali dello zoo, lo aveva acquistato grazie a una colletta internazionale, sembrava già vecchio.

Let's block ads! (Why?)

Continua a leggere su Repubblica