Coronavirus, decise misure di sostegno per le imprese edili

24/03/2020 – Acquisto di dispositivi di protezione individuale e misure per il sostegno economico dei lavoratori. Lo prevede ...

Ultimo aggiornamento:24/03/2020 13:49:53

24/03/2020 – Acquisto di dispositivi di protezione individuale e misure per il sostegno economico dei lavoratori. Lo prevede l’accordo tra i sindacati degli edili (Feneal Uil, Filca Cisl e Fillea Cgil) e le imprese del settore.
 

Sostegno a imprese e lavoratori

Tra le misure deliberate ci sono l’anticipazione dei ratei maturati di ferie e gratifica natalizia e il pagamento anticipato dell’anzianità professionale edile. L’obiettivo è sostenere il reddito dei lavoratori coinvolti nei fermi produttivi dei cantieri in attesa che l’azienda o l’Inps provvedano al pagamento degli ammortizzatori sociali.
 
L’accordo posticipa gli accantonamenti nelle Casse Edili e Edilcassa a maggio, salvaguardando i diritti acquisiti dei lavoratori.
 
“Riteniamo che in questa complessa fase economica e sociale – scrivono in una nota congiunta Feneal Uil, Filca Cisl e Fillea Cgil – tutti gli attori del sistema debbano fare la propria parte per garantire il rispetto della salute e sicurezza dei lavoratori, la salvaguardia del reddito e la continuità produttiva nel rispetto delle norme per le attività essenziali e per i contesti lavorativi per i quali non è disposta la sospensione”.  

Acquisto di dispositivi di protezione individuale

In un momento in cui il reperimento dei dispositivi di protezione individuale è rallentato dalla domanda complessiva di materiale sanitario, l’intesa prevede l’acquisto da parte del sistema bilaterale di dispositivi utili alla salvaguardia della salute e sicurezza delle maestranze che nonostante l’emergenza sanitaria sono impegnate nei cantieri di rilevanza pubblica e strategica, come la manutenzione degli ospedali e delle reti.

Il Coronavirus cambia le nostre abitudini e ridefinisce tempi e strumenti del nostro lavoro. Come si stanno modificando le attività dei progettisti? Cosa non riusciamo a fare e cosa, invece, facciamo meglio?
PARTECIPA AL SONDAGGIO
 

Let's block ads! (Why?)

Continua a leggere su Edilportale